Home » AMBITO DI OPERATIVITA'

AMBITO DI OPERATIVITA'

 - ATO AMBIENTE CL2
L’Autorità d’ambito svolge funzioni di organizzazione, coordinamento e controllo della gestione dei rifiuti urbani, in particolare:
- individua i soggetti cui affidare la gestione operativa relativa alla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani; provvede a coordinare i criteri per la determinazione della tariffa di cui all'articolo 49 del decreto legislativo n. 22 del 1997 da applicare in ogni singolo comune e provvede alla riscossione della stessa direttamente o tramite terzi;
- adotta il regolamento tipo relativo alla gestione dei rifiuti urbani;
- provvede alla verifica della gestione operativa;
- stabilisce gli obiettivi di raccolta differenziata di ogni singolo Comune al fine del raggiungimento per l'intero ambito delle percentuali previste. 

Compito dell'Autorità d'Ambito è l'attuazione del Piano d’Ambito nella gestione dei Rifiuti finalizzato a perseguire due obiettivi primari: aumentare la raccolta differenziata al 35% e ridurre progressivamente lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in discarica attraverso la termovalorizzazione dei rifiuti, in specifico impianto, finalizzata al recupero di energia elettrica e termica.

La quota di rifiuti rimanente dopo le azioni di riduzione e raccolta differenziata verrà destinata alla selezione meccanica dalla quale derivano una frazione secca destinata al recupero energetico ed una frazione umida stabilizzata, utilizzabile in interventi di ripristino ambientale. Il sistema integrato persegue l'azzeramento del ricorso allo smaltimento in discarica del rifiuto tal quale: le discariche verranno utilizzate unicamente per i residui derivanti da operazioni di recupero e da trattamenti biologici e termici.